Blog

Il mio blog, un taccuino dove segnare pensieri, appunti, valutazioni, storie dal duplice scopo. Da una parte l’efficacia del branding quale processo capace di generare relazioni di business consolidate nel tempo e dall’altra i rapporti che coesistono tra arti visive e comunicazione.

Un gioco divertente quanto interessante, un canale testuale e visivo che presumo (mi aspetto di essere contraddetto) sia stato percorso da pochi.

In evidenza

Il valore dell’imperfezione quale riconoscibilità differenziante. (Parte prima)

Sono soprattutto le nostre imperfezioni, le nostre diversità a renderci unici; in caso contrario saremmo simili a dei perfetti replicanti, come i centinaia di Mecha che David scopre come copie di se stesso già inscatolate e pronte alla vendita.

Leggi

Vincent Van Gogh e il sentire di un brand.

Vincent Van Gogh è un brand, o meglio il primo brand della storia dell’arte che si nutre di quei valori evocativi, intimistici ed esistenziali che faranno poi dell’espressionismo la prima corrente artistica puramente comunicativa.

Leggi

Ma quanto sei riconoscibile?

Essere vicini al proprio cliente, toccarlo con mano significa proiettare l’interlocutore verso una dimensione relazionale che è tipica di tutte quelle aziende – e sono sempre di più – che considerano l’empatia e il feeling valori indispensabili per il potenziamento del business.

Leggi

This is a unique website which will require a more modern browser to work!

Please upgrade today!